domenica 23 febbraio 2014

New Amori - puntata 12



dal web

Lola avrebbe agito diversamente, se avesse avuto il suo guru vicino. Questo pensava prima di addormentarsi, quella notte. Era sabato sera e nemmeno l'aveva sfiorata il pensiero di lui che sarebbe uscito, che ci avrebbe provato con quelle "davvero fiche", come diceva lui... Era un segno che non gliene fregava niente? Forse. 
Era ora che ci mettesse una pietra sopra.

La notte a spostare foto dal tablet a facebook, cose anche compromettenti, che aveva lasciato distrattamente in giro. E poi alle dieci, l'occhio cadeva di nuovo lì: "Ma guarda, telefono spento da sole due ore, ha fatto tardissimo!" Cosa gliene importava, cavolo? Cosa, cosa? 

Dios del sexo, Dios Griego...
        
Matt Bomer è il toyboy di Lola                                                                                         

Erano lontani anni luce, e quella collisione rappresentava uno dei tanti incidenti galattici tra un asteroide e un pacifico pianeta. Non era molto sicura su chi fosse piombato nella vita dell'altro/a, ma non aveva poi tutto sto peso.
Doveva continuare per la propria strada, per la propria orbita, che la portava molto lontano da lui. Eppure, in quel periodo magico, tutte le logiche erano ribaltate e quell'amore sembrava l'unica cosa giusta al mondo.

Se ne stava accorgendo Jessie, sfogliando il suo diario. Di punto in bianco, quel 15 gennaio, si era verificata una trasformazione: la donna di trent'anni, seria e responsabile, tutta occupata a portare avanti la sua carriera di stilista, era diventata una ragazzina dagli ormoni in rivolta. Non la riconosceva proprio!

Da una parte era anche contenta di leggerla così: perché Lola – si capiva da come lo raccontava – si era divertita tanto, e perché quel suo lato vivace e passionale, che teneva sempre nascosto, la faceva assomigliare alle altre amiche, come lei molto interessate agli uomini e alle cose che ci potevano fare...



Non era così aliena, strana e incomprensibile; dentro era donna come loro. Con una potenza che nessuna costrizione psicologica e morale poteva più fermare. Un vulcano in eruzione, uno tsunami, un uragano. Insomma, tutta un'altra Lola!

Diario di Lola
Giorno 1- 15 gennaio 2014

Caro diario...
Ieri sera mi sono lasciata prendere dal momento romanticoso, dai sogni giovanili... 
   
di chi non si è ancora impegnato e può ambire a cambiamenti radicali :(
Vorrei cambiare così tante cose, lo sai, però è difficile, dovrei trovare un uomo disposto a mantenermi e accollarsi tutti i miei guai. Impossibile. 

Finché si tratta di farsi spupazzare in chat sono tutti ben disposti, ma non credo proprio che esista qualcuno che possa volermi così bene da salvarmi da questo fidanzamento. 
Che stress, io non voglio nessun altro adesso. Sono contenta di quello che mi dà Virgi, non mi serve altro.

Virgi?” si chiese Jessie, che stava leggendo avidamente già dalle prime righe.


Lola e Sam - by dreamer

 “E adesso chi è questo Virgi? Sempre Bambi? Sembra uno che esiste già... boh, poteva accennarmi qualcosa!”

Consideravo tristemente il fatto che qualche piccolo divertimento mi ha messo nei guai e che non avrei dovuto lasciarmi prendere dal gioco, solo per la soddisfazione di sentirmi ancora bella e giovane. È una enorme soddisfazione, però avrei dovuto mantenere l'anonimato, essere più prudente. 
Perché poi continuano a chiedertelo e tu non vuoi, insomma non gli bastano due parole, vorrebbero foto, video e non era quello che volevo io. Per me è già tanto lasciarmi dire certe cose, non avevo intenzione di andare più a fondo.

Ma che altro avrà combinato? E quand'è che racconta di questo tipetto? Oh, che curiosità!!!” 
Lola e Virgi - by dreamer

Sai, è un ragionamento che riguarda me, la mia morale, quell'idea fissa che il sesso da solo è una brutta cosa. Non riesco a togliermelo dalla testa. Nell'euforia estiva non ci pensavo ma ora che tutto è fermo, è come la sabbia che si rideposita sul fondo e l'acqua torna limpida. Resta solo la volgarità e la vuotezza di tanti discorsi, e restano gli errori.

Guarda che combinazione, proprio il giorno che voleva dare un taglio a tutto! La vita è davvero strana a volte...” commentava tra sé Jessie, sdraiata comoda sul letto a sfogliare un vero autentico diario di carta! Così vintage!

Perché per come sono fatta io non riesco a prendere il momento singolo e fuggire, ogni volta che ci provavano mi sono chiesta chi poteva essere, che faccia avesse. Non sono come la manta gigante che pesca nell'acqua torbida (sto guardando un documentario sui pesci!), mi piacciono le cose chiare, ma l'esigenza di instaurare un contatto onesto non va bene in queste situazioni. 

Sono stanca di frasi come "Solo a parlare con te mi eccito" o "O caz o teng tuost" oppure "Voglio una foto che solo io posso vedere"... Vorrei che mi apprezzassero anche come persona. Non sono un corpo e basta!

Vada per chi era già mio amico, era un esperimento che non ha funzionato (è brutto scoprire che una persona ti ispira solo indifferenza, chissà perché pensavo che il solo fatto di essere un maschio bastasse a scatenare l'attrazione), però è veramente stupido partire con le porcate e poi voler sapere di più. 
Non so che gente è, se interpreta queste domande come una disponibilità maggiore a concretizzare (e non è così!). 
"Il gioco dell'amore è continuo e i partner sono molti" per i delfini. Ma io non sono un delfino! 


dal web

Il corteggiamento però mi piace e il difetto della razza umana è che la femmina lo vorrebbe perpetuo, mentre il maschio è disposto a fare la fatica una volta sola... O forse è un difetto solo di questa femmina, mai contenta :) 

L'amore non è "Non deludermi, voglio una foto che si vede bene, sorprendimi", oppure "We amo, hai trovato una bella foto? Con le mutandine". E nemmeno pressarmi per una videochat... Questo non è il corteggiamento da sogno!

i marpioni di Lola - i fake by dreamer

Mi sento in colpa, mi sento spregevole, in generale. Però nessun singolo flirt è davvero sbagliato, sono persone che sono state carine con me e hanno riempito la mia solitudine. Di sbagliato e deludente forse solo il fatto che nessuno mi piace, ma tanto cosa avrei potuto fare anche se ne avessi trovato uno giovane e bello?

   
dal web

Eh, eh, Lola, stai proprio per scoprirlo!!!” ridacchiava la modella, che non si aspettava proprio una lettura tanto avvincente. 

Quella ragazza, sempre zitta e chiusa, aveva dentro un mondo grandissimo... Non aveva idea di chi potesse essere l'amico che gentilmente si era prestato agli “esperimenti”.



Era il guru, che nei panni di esperto dell'amore, aveva pensato alla sua educazione, a portarla ad un livello accettabile di porcaggine. Esagerando un pochino, plasmandola sulle proprie esigenze molto particolari ed estreme. E ora di lei colpiva il mix tra vergine e pantera.
<Puntata 11 - Puntata 13>

Nessun commento: